Libri : Un’Ucronìa. La Recensione di Pier Paolo Segneri

IMG_8702.JPG

Ci sono almeno due chiavi di lettura all’interno del libro di Sergio Mario Ottaiano, due registri espressivi che coesistono, convivono, si completano a vicenda. C’è una chiave di lettura più alta, più colta, più ambiziosa e poi c’è un livello per tutti, più semplice, cautamente accessibile eppure altrettanto profondo, intenso, accattivante.

Continua a leggere